ImmagineSerata tranquilla e nessuno per cui cucinare, a parte me ovviamente. Per un essere medio di sesso maschile questo significherebbe cena selvaggia, alias ingurgitare a caso schifezze dal frigo, mangiandole sul divano si intende. Ma noi siamo scienza, non fantascienza.
L’idea è quella di pasta semplice ma sfiziosa senza però perdere troppo tempo. In frigo pomodori e basilico…e scatta l’idea. Niente di geniale, sia chiaro, giusto quel tocco in più rispetto alla classica pomodoro e basilico. Ecco come 😉

Ingredienti:
Pasta a piacere
Pomodori (quelli che avete in frigo)
Basilico (idem)
1 cipolla
Olio extravergine
Sale, pepe q.b.

Procedimento:
Mettete a bollire l’acqua e calate la pasta.
Nel frattempo prendete i pomodori che avete nel frigo, meglio se da sugo, in questo caso avevo i pizzuttelli e un bel mazzo di basilico. Tagliate i pomodori a quarti e buttateli in una padella dove avrete messo a scaldare un poco di olio extravergine e la cipolla tritata.
Lasciate cuocere una decina di minuti al massimo regolando alla fine di sale e, se vi piace, con poco pepe. A me non piace e non lo metto. Prendete il passaverdura, quello classico per fare la passata estiva di pomodori (per chi la fa ovviamente, io non sono tra quelli, ma un passaverdura in cucina serve sempre) e metteteci dentro il basilico lavato, strappato a pezzettoni con le mani, foglie e gambi, e versateci sopra i pomodori bollenti direttamente dalla pentola. Passate il tutto raccogliendolo nella stessa pentola dove avete cotto i pomodori, così non si sporcano troppe stoviglie, altra cosa in cui i maschi sono un disastro. In questo modo con il calore dei pomodori avrete tutto il profumo del basilico nel sugo senza cuocerlo, che ha sempre il suo perchè, e avrete contemporaneamente tolto i semi e le odiose bucce dei pomodori 🙂
A questo punto tuffate nel sugo la pasta che avrete nel frattempo scolato e spadellate velocemente per un paio di minuti.
Versate nel piatto, accompagnate con una bella birretta fresca e buon appetito!