Cerca

Il gatto viziato

Ricette sfiziose per palati curiosi…

Categoria

VERDURE

MELANZANE ALLA TURCA

imam baildi

CLICCA SULLA FOTO PER ASCOLTARE LA RICETTA

(Imam bayildi)

A Estatissima questa settimana, un piatto saporito e robusto a base di melanzane, cipolla, aglio e pomodori, che si può preparare in anticipo e servire a temperatura ambiente.
In questa puntata le istruzioni per piantare l’aglio e generare nuove piante*.

Le spiegazioni su come riutilizzare gli scarti degli alimenti utilizzati per far crescere nuove piante sono tratti dal libro “Dal piatto alla pianta” di Luigi Romiti – Terre di Mezzo editore

LATTUGA ALLA GRIGLIA

lattuga-romana-grigliata

CLICCA SULLA FOTO PER ASCOLTARE LA RICETTA

Potassio, beta carotene, vitamina C, acido folico, fibra e inulina, che nutre i batteri buoni che vivino nell’intestino: la lattuga romana è un ortaggio così versatile che si presta anche a preparazioni dolci. Oggi a Estatissima la proponiamo grigliata, e impariamo a rigenerare altre piante di lattuga partendo da quello che solitamente si butta!

Le spiegazioni su come riutilizzare gli scarti degli alimenti utilizzati per far crescere nuove piante sono tratte dal libro “Dal piatto alla pianta” di Luigi Romiti – Terre di Mezzo editore   

VERDURE DA PIC NIC

 

grilled-balsamic-vegetable

CLICCA SULLA FOTO PER ASCOLTARE LA RICETTA

Succose, morbide e saporite le verdure alla griglia, ma sai come cucinarle alla perfezione? Nella puntata di Estatissima di questa settimana, i trucchi per un risultato super!
Melanzane, peperoni, zucchine e cipolle sono le regine dell’estate, ricche di sali minerali e fibre, sazianti e appetitose, perfette come accompagnamento e anche per diventare protagoniste di pranzi leggeri che permettono di tornare subito a fare sport.
In vacanza non è difficile acquistare le verdure direttamente dai produttori, magari proprio dal vicino di casa che coltiva l’orto o al mercato locale, che spesso offre prodotti a chilometri zero, freschissimi e invitanti. Per ottenere il massimo, ecco come prepararle.

Continua a leggere “VERDURE DA PIC NIC”

PEPERONI VERDI RIPIENI

peperoni-verdi-ripieni

CLICCA SULLA FOTO PER ASCOLTARE LA RICETTA

Nuovo appuntamento con Estatissima e un classico dell’estate, i peperoni alla griglia. Dato che non c’è bisogno di etichette per sapere se un cibo è buono e ci fa bene, questa ricetta è adatta a tutti gli stili alimentari e diventa vegan, semplicemente escludendo o sostituendo il formaggio.
E a proposito di bontà e salute, è bene ricordare che i peperoni contengono più vitamina C degli agrumi, a patto ovviamente di consumarli crudi, belli croccanti, freschi, succosi e anche più digeribili.

Continua a leggere “PEPERONI VERDI RIPIENI”

ZUCCHINE TONDE RIPIENE

zucchine _ripiene (11)

Quando fa caldo occorre ingegnarsi con piatti freschi, semplici da fare perchè stare in cucina diventa insopportabile, ma ugualmente gustosi e nutrienti, possibilmente da preparare prima, sfruttando l’incredibile varietà di ortaggi che l’estate ci offre.
Le zucchine tonde si prestano bene, perché sono facili da utilizzare, si possono preparare in anticipo, cuociono in fretta e si possono riempire con i più disparati ripieni, con il riso o senza, si adattano a tutti gli stili alimentari e sono perfette come svuota-frigo!
Continua a leggere “ZUCCHINE TONDE RIPIENE”

Gratin di verza, porri e ricotta

sformato verza e porri (5)

Continuiamo ad approfittare della stagione fredda per fare il pieno di salute e di gusto, consumando tutte la varietà della famiglia dei cavoli.
Oggi tocca alla saporita verza, insieme alla patata forse la verdura simbolo dell’inverno, il cui nome scientifico suona come un titolo nobiliare, Brassica oleracea sabauda, anche se in realtà è  conosciuta come cavolo verza o cavolo di Milano, dove appunto è largamente presente nelle ricette tipiche. Continua a leggere “Gratin di verza, porri e ricotta”

Crumble di cavoli con pomodori secchi

crumble_broccoli

Il crumble è un piatto di origine irlandese che si può preparare sia in versione dolce, sia in quella salata, come la ricetta che propongo oggi. Un modo gustoso per mangiare verdure invernali come i broccoli e i cavoli che non tutti gradiscono, ma che fanno un gran bene! E’ un piatto semplice e veloce che può essere servito come contorno, antipasto, o per accompagnare un aperitivo. Davanti a cavoli così appetitosi nemmeno i più prevenuti riusciranno a dire di no!

Ingredienti:
500 g di rosette di cavolo suddivise tra: broccoli, cavolfiore e cavolo romanesco
1 scalogno
15 pomodorini semi secchi
dragoncello (possibilmente fresco)
1 peperoncino intero privato dei semi
40 g di pecorino grattugiato
50 g di farina tipo 0
50 g di burro morbido
sale
olio extravergine di oliva

Procedimento:
Affettate gli scalogni e fateli rosolare in una padella con un paio di cucchiai di olio, per pochi minuti. Aggiungete il dragoncello e il peperoncino, i pomodori semi secchi e i tre cavoli, saltate tutto velocemente, tenendo le verdure al dente. Spegnate e salate.
In una ciotola mettete la farina, il burro morbido e il pecorino, lavorandoli con le mani fino a ottenere un impasto sbricioloso, il crumble appunto.
Sistemate le verdure in piccoli stampini del diametro di circa 10 centimetri leggermente unti di olio, coprite con il crumble e infornate per 25 minuti a 180°.
Servite i crumble tiepidi direttamente negli stampini.

NB – Per i vegani sarà sufficiente sostituire il burro di mucca con quello di soia e il pecorino con del formaggio stagionato veg.

Vellutata di zucca al rosmarino

vellutata_zucca2

Cosa c’è di meglio di una bella crema di verdura calda che appaga la vista e il gusto? Oggi Il Gatto Viziato propone una deliziosa vellutata a base di zucca, un ortaggio denso di proprietà salutari, ricca di fibre, fosforo e potassio, con poche calorie e zero grassi, versatile e ricco di gusto. Esistono tante varietà di zucca, ognuna è più adatta a una preparazione, ma molto dipende anche dal gusto personale e da quello che offre il mercato. Il consiglio è di provare i vari tipi di zucca, solo così potrete capire quale fa al caso vostro e vi piace di più.
Preparare una vellutata è facile e nel frigo dura fino a 3 giorni, quindi potete cucinarla anche in anticipo. Scoprite subito come!

Ingredienti (per 4 persone):
600 gr di zucca mantovana (o altra a piacere)
1 patata
1 scalogno
1 litro di brodo vegetale
200 ml panna vegetale
1 rametto di rosmarino intero
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale
pepe

Procedimento:
Tagliate la zucca a fette, privatela della buccia e riducetela a dadini. Pelate la patata, fate dei cubetti e mettetela in una pentola con la zucca, lo scalogno tritato, il rosmarino e l’olio. Fate tostare un paio di minuti, poi versate il brodo e continuate la cottura a fuoco dolce per 30 minuti, regolando di sale. Togliete il rametto di rosmarino e, con un frullatore a immersione, frullate fino ad avere una crema perfettamente fluida e senza grumi. Rimettete sul fuoco basso e aggiungete la panna, aggiustate di sale e pepe e servite la vellutata in scodelle o fondine, decorando con un ciuffetto di rosmarino fresco.

NB – E’ consigliabile avvolgere il rametto di rosmarino con lo spago da arrosto perchè non perda gli aghi in cottura. In caso, toglieteli con una forchetta o passate la crema in un colapasta prima di aggiungere la panna.

Polpette di cavolfiore con olive, paprika e cuore di scamorza

polpette cavolfiore

I cavolfiori sono spesso visti con diffidenza, non graditi al gusto, accusati di ammorbare l’aria per l’odore che lasciano in cottura. Sfatiamo questa leggenda metropolitana!
I cavolfiori sono buonissimi se ben cucinati e non appestano la casa se sono freschi e cotti il giusto. Sono facili da conservare, potenti antitumorali e si prestano a ricette più che sfiziose.
Grazie alla consistenza morbida e la presenza dolce della patata, questa ricetta è fantastica per proporre i cavolfiori anche ai bambini, i più diffidenti verso questa salutare crucifera 🙂

Ingredienti:
1 cavolfiore medio
1 grossa patata bollita
3 cucchiai di parmigiano
olive taggiasche snocciolate sott’olio
scamorza affumicata
latte di soia
paprika
sale

Procedimento:
Dividete il cavolfiore staccando le cimette e fatelo bollire finchè risulti cotto ma ancora sodo, all’incirca 15 minuti. In alternativa cuocetelo al vapore, anche al microonde. Mentre cuoce tagliate la scamorza a cubetti di 1 cm circa.
Mettete il cavolfiore cotto nel mixer, insieme alla patata e il parmigiano, e triturate grossolanamente legando con qualche cucchiaio di latte di soia e regolando di sale.  Aggiungete un generoso pizzico di paprika e unite le olive snocciolate mescolando a mano, per mantenerle intere. Accendete il forno a 200° e, mentre si scalda, formate delle polpette della grandezza di una clementina, inserendo all’interno un cubetto di scamorza. Appoggiate le polpette su una placca foderata di carta forno, spolverizzatele con un pizzico di paprika e infornate per 15 minuti. Prima di servire decorate con un oliva snocciolata e qualche goccia del loro olio.

NB – I vegani possono eliminare il parmigiano e il cuore di scamorza affumicata, magari aggiungendo un piccolo spicchio di aglio e abbondante basilico tritati, il piatto sarà ugualmente buonissimo 😛

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Mipiacemifabene ;-) di Federica Gif

Ricette sfiziose per palati curiosi...

IL PERSIL

L'INGREDIENTE GIUSTO PER OGNI COSA

Agrodolce

Ricette sfiziose per palati curiosi...

Growing Up Italian

Ricette sfiziose per palati curiosi...

Clorofilla – greenMe

Ricette sfiziose per palati curiosi...

www.goodlifeeats.com/

finding the good in the kitchen and in life

This Rawsome Vegan Life

Ricette sfiziose per palati curiosi...

Gocce D'Aria

il blog della Daria

Pappa Reale » Pappa Reale |

Ricette sfiziose per palati curiosi...

SALTO nel CRUDO

Ricette sfiziose per palati curiosi...

Academy Times

Il Magazine di Organic Academy