rucola-selvatica-680x453

PER ASCOLTARE LA RICETTA CLICCA SULLA FOTO

Se amate il gusto fresco e piccantino della rucola, oggi a Estatissima siete nel posto giusto perchè andremo a caccia proprio di questa erba straordinaria direttamente nei prati lontani da strade e inquinamento.
Il vantaggio è che la rucola selvatica è identica a quella comprata al mercato, per cui non ci sarà nessuna difficoltà a riconoscerla. I vantaggi di consumarla sono tanti, dall’elevato contenuto di vitamina C, betacarotene, sali minerali, ferro e vitamina A e, dicono gli esperti, addirittura antitumorale grazie al suo contenuto di sulforafano.
La rucola si consuma da sola o in aggiunta alle normali insalate, si può ridurre in pesto con l’aggiunta di pinoli, nocciole o altri semi dolci, si può scottare e unire ai ripieni o mescolare agli impasti come nella ricetta di oggi. Ecco come procedere:

GNOCCHI DI RUCOLA SELVATICA

600 g di patate
50 g di rucola selvatica
100/200 g di farina 00
50 g parmigiano
1 cucchiaino di grappa
olio, sale, pepe

Procedimento
Lessare le patate* con la buccia, pelarle e passarle con lo schiacciapatate.
Aggiungere la rucola tritata finemente, un pizzico di sale, la grappa e sufficiente farina per avere un composto morbido ma lavorabile. Per non aggiungere troppa farina, se l’impasto risultasse troppo morbido, lasciatelo un’ora nel frigo.
Ricavate dei bastoncini lunghi che taglierete a dadi per formare gli gnocchi con la forma che preferite: a cilindretto, irregolari, obliqui, passati sul rigagnocchi o con i rebbi della forchetta.
Buttarli in abbondante acqua bollente e appena vengono a galla, vanno raccolti con il mestolo forato e passati velocemente in padella con olio e parmigiano. Impiattate decorando con i piccoli fiori gialli della rucola se li trovate.

gnocchi-rucola-e1470896515789

* Le migliori patate per i gnocchi sono quelle bianche, con molto amido e poca acqua, e quelle vecchie a pasta asciutta. Se trovate la qualità Kennebec o Majestic, molto farinose, sono perfette!

 

Annunci