salvia-officinalis

PER ASCOLTARE LA RICETTA CLICCA SULLA FOTO

La pianta di oggi a Estatissima è ovviamente la salvia, il cui nome è facile intuire deriva da “salvare”. Conosciutissima fin dall’antichità era un’alleata preziosa nella medicina, venerata dai Galli che le attribuivano proprietà magiche e dai Romani che la ritenevano addirittura una pianta sacra. Usata dai monaci nel medioevo come cicatrizzante, in Cina era ingrediente per numerosi rimedi per i disturbi più disparati, tanto che le attribuivano persino la capacità di allungare la vita.
Ma la salvia è usatissima anche in cucina, fritta o inserita in tantissime ricette, non manca mai in un balcone fiorito che si rispetti. Non è difficile trovarla anche nei prati, e proprio con questa erba famosissima oggi prepariamo una gustosa focaccia. Ecco cosa occorre…

FOCACCIA ALLA SALVIA

500 g farina
12 g lievito di birra
1 cucchiaino di miele
abbondante salvia fresca tritata più un po’ di fiori
acqua tiepida
sale fino e grosso

Procedimento:
Sciogliere il lievito in acqua tiepida e mescolare con la farina e il miele, fino ad ottenere un impasto morbido ma non molle. Il trucco sta nell’aggiungere poca acqua alla volta, non dovrebbe servirne più di 250/300 g. Lasciare riposare l’impasto per 15/20 minuti, poi rilavoratelo velocemente aggiungendo sale, olio e la salvia tritata. Quando è ben amalgamato, mettetelo in una ciotola coperta con un canovaccio in un luogo riparato e lasciatelo fino a quando non avrà raddoppiato il volume.
Stendete l’impasto in una teglia (senza lavorarlo!) e lasciatelo riposare di nuovo per circa mezzora, facendo dei buchi con le dita producendo tante fossette. Spennellare generosamente di olio e finire con una spolverata di sale grosso.
Infornate a 200° per 30 minuti e servire calda o a temperatura ambiente, guarnendo con i fiori della salvia (se li avete).

focaccia-alla-salvia

Annunci