Immagine
Primavera in cucina vuol dire verdurine fresche e tenere con cui rigenerarsi: piselli, fave, insalatine, carciofi e soprattutto asparagi, una verdura dalle proprietà diuretiche conosciuta già al tempo degli egizi. Una curiosità riguarda le tipologie di asparagi, quello bianco ad esempio è tale perché coltivato sottoterra, in assenza di luce, quello classico è il più dolce di sapore, non va pelato ed è verde proprio grazie alla fotosintesi clorofilliana, mentre il tipo violetto, è più amarognolo.
Da quando ho scoperto questa ricetta, cucino spesso gli asparagi in questo modo perché sono gustosi e leggeri. Può sembrare una preparazione un filo elaborata ma prepararla è tutt’altro che difficile! 😉

Ingredienti:
un mazzo di asparagi, meglio ancora se selvatici
1/4 litro di brodo vegetale
aglio fresco
2 uova, meglio se BIO di galline allevate a terra
200 g ricotta di pecora
20 g pecorino (o parmigiano) gratuggiato
olio extravergine di oliva
sale q.b.

Procedimento:
Per prima cosa lavate e pulite gli asparagi, scartando la parte finale legnosa e dividendo in due parti i fusti, circa a metà, separando i gambi dalla parte superiore.
Prendete una padella, metteteci la parte inferiore degli asparagi con un filo di olio e cuoceteli con il brodo finché saranno teneri, ci vorranno circa 15-20 minuti. Quando la forchetta entrerà agevolmente, frullateli regolando la densità con il brodo rimasto fino ad avere una crema che userete a fine ricetta.
Mentre i gambi cuocciono, prendete quindi una seconda padella, metteteci un paio di spicchi di aglio fresco con un filo di olio, la metà superiore degli asparagi e fateli rosolare per pochi minuti tenendoli croccanti, regolate di sale, eliminate l’aglio e metteteli in frigo perché non diventino molli.
Nel frattempo, con una padella antiaderente di circa 20 cm, con le uova preparate 4 frittatine sottilissime.
A questo punto prendete la ricotta, amalgamatela con il pecorino gratuggiato, spalmatela sulle frittatine, adagiatevi sopra gli asparagi che avete messo in frigo e arrotolatele. Tagliate in diagonale i cannoli così formati, appoggiateli in una pirofila, irrorate con un filo d’olio e passate in forno per 7/8 minuti a 160°.
Servite i cannoli caldi guarnendo con la crema precedentemente preparata. Le frittatine sono ottime anche a temperatura ambiente per un piacevole buffet nelle tiepide serate primaverili 🙂

Annunci